bandiera-europa1

OGGI 15 FEBBRAIO SCADE L’INVIO DELLA CANDIDATURA ONLINE E CARTACEA!

AFFRETTATEVI!!!

TRA I COMMENTI POTETE TROVARE ALTRE RISPOSTE ALLE DOMANDE PIù COMUNI!

Dal 1 dicembre scorso fino al 15 febbraio 2010 sono aperte le candidature alla Commissione Europea di Bruxelles per 600 stages o meglio traineeships, di cui 550 nell’amministrazione e 50 nell’interpretariato.

Questo il link per candidarsi http://ec.europa.eu/stages/index_en.htm

Gli stage durano cinque mesi e non sono prorogabili; alla fine la Commissione rilascia un attestato di frequenza.

Ogni stagista percepisce un rimborso spese di circa 1050 euro al mese, a cui si vanno ad aggiungere altri due benefit: la possibilità di utilizzare la mensa a prezzo agevolato e un rimborso spese per il viaggio di andata e ritorno (non per i viaggi intermedi).

Per fortuna in Europa non si fa lavorare la gente senza pagarla, come commenta la direttrice del progetto alla domanda sul rimborso posta da Eleonora Valtolina della Repubblica degli stagisti!

Quindi, visto che si tratta di un’interessante opportunità, quali sono i requisiti per candidarsi?

  • essere cittadini di uno dei Paesi membri dell’Unione europea (o candidati a diventarlo)
  • avere almeno una laurea triennale
  • parlare fluentemente almeno una delle tre lingue utilizzate per i lavori della Commissione (inglese, francese e tedesco)
  • non aver svolto già un’esperienza retribuita in un’istituzione europea

L’ufficio stage della Commissione assicura che a tutti i partecipanti verrà data via email entro la metà di luglio una risposta, sia positiva sia negativa, e che poi i selezionati riceveranno tramite posta anche la documentazione cartacea per l’avvio dello stage, prevista per Ottobre 2010.

Fonte: http://www.repubblicadeglistagisti.it/article/seicento-stage-da-mille-euro-al-mese-alla-commissione-europea

7 Responses to “600 stage alla Commissione Europea per 1000 euro/mese!Aperte le candidature!”

  1. Antonio scrive:

    Vorrei sapere quale attestato di lingua inglese potrebbe essere buono per partecipare allo stage presso la commissione europea?LCCI o TOEIC potrebbero essere validi?l’età anagrafica non viene preso in considerazione?GRAZIE

  2. admin scrive:

    In base a quanto scritto sul sito ufficiale serve “Explicit certificate = Written proof – Diploma from a language school or proof of language course followed as part of university studies, proof of having studied or worked in the language. Self-certifications are not accepted.” ossia un certificato di una scuola di lingue (come la British School ad esempio) o dell’università stessa. Quindi anche il LCCI ed il TOEIC, essendo certificati internazionali andranno benissimo!
    Tra i requisiti non è presente un limite di età ma solo il possesso di un diploma di laurea di primo livello (la nostra triennale).
    Per ogni altra informazione ti segnalo questa pagina con tutte le specifiche per la candidatura: http://ec.europa.eu/stages/information/application_en.htm#Infotab1
    In bocca al lupo!

  3. Agata scrive:

    Vorrei sapere se è possibile candidarsi sia per lo stage in amministrazione che per quello in interpretariato e allo stesso tempo per gli altri stage indetti nelle altre istituzioni europee. e’ necessario inviare anche eventuali attestati di altri stage svolti presso altri enti? Come potete vedere ho mille dubbi, ma nn sono riuscita a trovare un ufficio a Bruxelles in cui recarsi per avere delle informazioni più dettagliate. Grazie in anticipo.

  4. admin scrive:

    Ciao Agata!
    Dalla fonte da cui ho preso la notizia ti confermo che per quanto riguarda questo bando non ci si può candidare nella stessa sessione per gli stage amministrativi e per quelli di interpretariato.
    Inoltre non ti puoi candidare se hai già nel curriculum un’esperienza retribuita come stage o lavoro, di durata superiore a sei settimane.in un’istituzione europea (Parlamento europeo, Consiglio dell’unione europea, Commissione europea, Corte di giustizia europea, Corte dei conti europea, Banca centrale europea, Banca europea di investimenti, Fondo europeo per gli investimenti, Comitato economico e sociale europeo, Comitato delle regioni, Ufficio delle pubblicazioni dell’Unione europea, Ufficio europeo di selezione del personale, European administrative school, Ufficio dell’Ombudsman dell’Unione europea e Ufficio del Garante europeo della protezione dei dati).
    Per le informazioni specifiche ti consiglio di leggere attentamente il sito della Commissione! Tienimi aggiornata sulla candidatura! in bocca al lupo!

  5. bea scrive:

    ciao! sto tentando di fare la procedura per questa domanda prima che scada il termine! mi riduco sempre all’ultimo!! E anche io sono piena di dubbi! Vi faccio la lista sperando di avere delucidazioni da qualche anima buona! :D
    - Il termine del 15 feb. è solo x il modulo online: il cartaceo può essere inviato anche dopo quella data?
    - L’inglese: io ho solo fatto un esame all’interno del mio corso di laurea: come faccio a certificarlo? allego tutto il mio piano di studi ed evidenzio di giallo la prova d’inglese?! Potrebbe andar bene secondo voi?!
    - Tutti i vari documenti devono essere anche tradotti in inglese o basta la copia in italiano?

    uhm, al momento i dubbi sono questi! GRAZIE a chi avrà la pazienza di rispondermi!! :D

  6. admin scrive:

    Leggendo attentamente le informazioni in questo link:
    http://ec.europa.eu/stages/information/application_en.htm#Infotab1

    emerge che la scandenza per l’invio postale è sempre il 15 febbraio! fa fede il timbro postale!
    penso tu possa segnalare così il tuo esame di inglese ma sicuramente gli attestati ufficiali delle scuole hanno maggior valore!

  7. admin scrive:

    Antonio: «Rispetto agli obligatory documents, cosa si intende come “work experience within EU institutions and bodies”? Costituisce un vantaggio per essere selezionati?»
    «Esperienze lavorative nell’ambito delle istituzioni europee, per un periodo non superiore alle sei settimane, possono senz’altro risultare interessanti per i comitati di preselezione che devono assegnare il punteggio ai dossier». Per ulteriori informazioni, il consiglio a tutti gli aspiranti tirocinanti è sempre quello di studiarsi a fondo le regole del programma di tirocini contenute nel pdf ufficiale.

    Luca «Rispetto ai certificati inerenti la carriera universitaria e le esperienze lavorative, è necessario tradurli in inglese o tale prescrizione vige solo per coloro i quali presentano documenti non scritti in una delle lingue dell’Unione Europea? Insomma, gli italiani devono tradurre i documenti in inglese o no?” Gli italiani non devono tradurre le loro certificazioni.

    Fonte: http://www.repubblicadeglistagisti.com/

Leave a Reply