Nuovi Stage al Parlamento Europeo intitolati a Robert Schuman!

Posted on Pubblicato in News dal mondo del lavoro

bandiera-europa1Stage al Parlamento europeo con un rimborso spese di oltre mille euro al mese: per la prossima tornata di tirocini intitolati a Robert Schuman è possibile presentare domanda fino al 15 maggio.

Data l’affluenza di candidature nella scorse edizioni, è accaduto che il sistema si sia intasato per le troppe richieste perciò l’ufficio stage del Parlamento europeo racccomanda di non aspettare l’ultimo giorno nel mandare la propria candidatura, ma affrettarsi il prima possibile.

Le tipologie di tirocinio sono due: i tirocini Schuman opzione generale e quelli opzione giornalismo.

Nel primo caso è necessario avere almeno una pubblicazione scientifica o un elaborato scritto di un certo calibro. I candidati per l’opzione giornalismo, invece, devono dimostrare di avere competenza del settore o iscritti all’ordine dei giornalisti.

A tutti viene richiesta la perfetta conoscenza di una delle lingue ufficiali dell’Ue (anche l’italiano va bene) e una discreta conoscenza di una seconda lingua.

In tutto i posti disponibili per questa sessione sono 140: ogni tirocinante riceverà 1.193 euro lordi al mese se si svolgerà lo stage in Belgio o Lussemburgo, più le spese di missione per eventuali trasferte (potrà capitare, infatti, di doversi spostare tra Bruxelles e Strasburgo).

Gli stage durano cinque mesi e inizieranno il 1° ottobre 2010. I documenti che attestano la veridicità di quanto viene dichiarato al momento della candidatura vanno forniti solo dopo che il Parlamento europeo ha offerto lo stage.

In breve basta compilare il modulo on line.

Prima di convalidare l’atto va stampato e conservato insieme ad un numero identificativo che viene dato dopo l’iscrizione on line.

In bocca al lupo!

One thought

  1. Buon giorno
    chiederei, se possibile, informazioni sulle modalità di accessoai tiroci Shuman generale.
    Sono laureata in architettura e specializzata con un corso biennale post lauream. Ho avuto pubblicato l’estratto tesi di specializzazione in Giulio Mondini, Chiara Devoti, Angela Farruggia (a cura di), Beni culturali, città, territorio. Indagini per un patrimonio da valorizzare. Quindici anni di attività della Scuola di Specializzazione, Celid, Torino.
    Questa pubblicazione scientifica mi vale ai fini della partecipazione? Il mio Curriculm Vitae deve essere in lingua inglese?
    Grazie per la cortese attenzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *