Le 5 risorse per cambiare lavoro e trovare nuove opportunità

Posted on Pubblicato in Cambiare Lavoro, Cercare & Trovare Lavoro, Coaching, CoachLavoro

usefulNel precedente articolo abbiamo visto quali sono i principali ostacoli che ci impediscono di cambiare lavoro o settore professionale. Il primo è sicuramente la paura di fallimento, che implica non solo il non riuscire a trovare il lavoro che si desidera, ma anche, di conseguenza, il mettere a rischio la propria sopravvivenza o quella della propria famiglia. A seguire troviamo la confusione circa i propri obiettivi e la sfiducia, verso sé stessi e verso le proprie capacità (e quindi una bassa autostima ed autoefficacia) che molto spesso si accompagna ad una sfiducia generalizzata rispetto alle possibilità di farcela in un mondo percepito prevalentemente come “ostile”.

Diverse persone hanno fatto notare che in questo modo ci si concentrasse solamente sugli ostacoli interni, come se “non riuscire a cambiare lavoro dipendesse solo da sé stessi”, ignorando invece i veri “colpevoli”: il mercato del lavoro attuale, le aziende, i selezionatori, ecc…

Chiaramente tali fattori esterni esistono ed hanno un impatto, ma dobbiamo considerare che:
1. C’è chi riesce a trovare e cambiare lavoro nonostante questi (e quindi non si tratta di ostacoli insormontabili);
2. Si tratta di fattori che non dipendono da noi (e quindi non abbiamo il potere e la possibilità di intervenire su di essi).

Allora perché rimuginarci sopra? Oltre che inutile, farlo è davvero dannoso in quanto mette la nostra mente in uno stato estremamente negativo e ci fa sprecare energie verso cose su cui non abbiamo alcun potere di influenza!

Ecco perché, dopo aver fornito, nel precedente articolo, degli spunti per prendere consapevolezza e affrontare gli ostacoli al cambiamento che si originano nella nostra mente, ora andiamo alla ricerca di quelle risorse che possiamo attivare e potenziare per aiutarci a trovare nuove opportunità di lavoro e di carriera.

Se focalizziamo la nostra attenzione e la nostra energia su queste risorse potremo notare graduali ma sensibili miglioramenti sia nel nostro stato emotivo che nei risultati che otteniamo!

Queste sono le 5 risorse che vi suggeriamo di attivare, con i relativi pensieri che le sostengono:

#1: Atteggiamento
“Spero il meglio per me stesso/a e faccio tutto ciò che è nelle mie possibilità per ottenerlo. Sono consapevole che ci sono fattori su cui non ho il controllo e non lotto contro di essi. Mi concentro invece su di me, sulle mie risorse*, su ciò che mi fa stare bene e sulla mia intenzione di cambiare e trovare un nuovo lavoro. Penso a tutte le volte che sono già riuscito ad ottenere ciò che desideravo e so che è possibile anche per me essere felice e realizzato/a
*vedi punti successivi

#2: Direzione
“Ho una meta da raggiungere, un sogno da realizzare o un obiettivo di miglioramento da conseguire. Ogni giorno aggiungo un dettaglio in più alla mia meta – sogno – obiettivo, che diventa sempre più chiaro e definito. Scelgo di non accontentarmi né rassegnarmi. Mi tengo aperto/a ai possibili modi e forme in cui lo raggiungerò – realizzerò – conseguirò.”

#3: Competenze e Qualità
“Ho acquisito nel tempo diverse capacità e conoscenze e sviluppato le mie doti personali. Li riconosco come miei punti di forza. Li valorizzo, li potenzio e faccio leva su di essi per rendermi appetibile per nuove opportunità di lavoro e carriera. So di avere qualcosa di valore da offrire.”

#4: Relazioni
“Coltivo i rapporti con gli altri, sapendo che ciascuno è diverso dall’altro e va trattato con particolare attenzione. Credo che ciascuna relazione sia uno scambio di dare e ricevere che si costruisce nel tempo. Sono disposto ad aiutare e ad essere aiutato, a fornire e ricevere informazioni, consigli e opportunità. Sono paziente ed ho fiducia negli altri”.

#5: Serendipità*
“Mentre mi muovo verso la mia direzione, mantengo desta la mia attenzione e la mia concentrazione, senza tensione, per poter recepire ciò che accade intorno a me. So che indizi ed opportunità possono arrivare in qualunque momento e sono pronto/a per coglierli al volo”.
*Il meccanismo della cosiddetta “Serendipity” è stato oggetto di un recente studio di ricercatori italiani, secondo i quali “quando non abbiamo particolari aspettative, diventiamo più bravi a vedere anche quello che di solito non riusciamo a vedere” (per approfondimenti, leggi questo articolo di FOCUS).

 

In sintesi, se abbiamo deciso di cambiare lavoro o di metterci alla ricerca di nuove opportunità professionali, focalizziamoci su ciò su cui possiamo avere un impatto diretto, ossia le nostre risorse e potenzialità, tenendoci aperti a tutti gli stimoli che possono indirizzarci e alle occasioni favorevoli che possono capitarci.

 

ARTICOLI CORRELATI

 

2 thoughts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *